martedì 21 febbraio 2012

Come usare le cerchie in una pagina Business in Google+

Nel nostro profilo personale usiamo le cerchie suddividendo le persone come nella nostra vita reale, cioè per interessi, passioni comuni o conoscenze, ma per le pagine la questione è un po' diversa, abbiamo infatti diversi modi per gestire al meglio le nostre cerchie, alcuni più produttivi ma molto più complicati da gestire, altri molto più sbrigativi ma che portano ad ottenere dei risultati minori, ovviamente dobbiamo decidere la nostra strategia anche in base al tempo a nostra disposizione. Ho identificato in tre strategie principali alcuni dei metodi per gestire le cerchie sulle nostre pagine business:
  1. Cerchia tutti per sesso/interessi/argomenti comuni
  2. Cerchia solo i membri del team
  3. Cerchia pagine utili
Ognuna di queste strategie ha dei lati positivi e negativi, la prima è forse la migliore, cercare di identificare ogni persona in una cerchia, in modo da poter postare post suddividendoli per sesso o interessi comuni, in sostanza è alquanto improbabile che un utente maschio possa essere interessato ad un tutorial su come fare un ottimo makeup, mentre una donna ne potrebbe essere molto attratta, cerchiando le persone per sesso possiamo quindi mostrare solo alle donne questo tutorial, evitando quindi che qualche maschi ci levi dalle sue cerchie per aver postato un contenuto che a lui non interessa, la difficoltà di questa operazione sta nel tempo che perdiamo nel selezionare ogni singolo utente, soprattutto se si parla di grosse cifre, ma i risultati saranno veramente apprezzabili, per cui iniziare subito a fare marketing basando la nostra strategia su questo metodo è un'ottima partenza, se contiamo già molti utenti può essere dispendioso suddividerli tutti assieme, ovviamente dovremo poi nascondere le persone che abbiamo cerchiato dal nostro profilo, questo perché sono assolutamente inutili per i nostri utenti.
La seconda opportunità è cerchiare solo i membri del team, mostrandoli quindi nelle nostre cerchie avendo quindi pochi aggiornamenti da seguire come pagina e relativi solo a quello che il team scopre, il vantaggio è la facilità di gestione, lo svantaggio sono i pochissimi contenuti che otterremo dallo stream in entrata, daremo inoltre visibilità al team con tutti i vantaggi s svantaggi che ne comporta, ad esempio se un membro cambia lavoro.
La terza scelta si basa principalmente sul cerchiare pagine e persone utili, se ad esempio siamo un'azienda che tratta di moda è utile cerchiare e mostrare chi tratta gli stessi argomenti, non solo per gli utenti che avranno dei suggerimenti indiretti su chi seguire ma anche per noi che potremo aggiornarci sulle ultime novità del nostro campo guardando semplicemente il nostro stream.
L'ultima scelta è a mio parere un ottimo compromesso fra tempo speso e risultati, anche se non sarà possibile condividere contenuti targetizzati ci permetterà di seguire il maggior numero di aggiornamenti.
Ovviamente la quarta possibilità è di non usare le cerchie e usare il proprio account personale per seguire gli aggiornamenti che più ci interessano, facciamo sempre in tempo a condividere la cerchia con le persone da seguire ottime per il nostro brand ed aggiungerle.

1 commento:

  1. quello che mi piacerebbe poter fare è utilizzare le cerchie in modo più granulare, ovvero poter fare questo: quando ad esempio pubblico qualcosa per due cerchie, invece di poter fare vedere il post ad entrambe le cerchie, limitare il post solo a chi appartiene a entrambe le cerchie... sarebbe molto carino!
    ad esempio se creo cerchie per lingua parlata (ita/inglese) e argomento/interesse (informatica, pittura), mi piacerebbe pubblicare un post da mostrare solo a chi parla inglese e si interessa di informatica!

    RispondiElimina