lunedì 6 febbraio 2012

Come gestire un account su Google+


Google+ è un social network un po' diverso dagli altri, fin da subito è stato suggerito di completare il profilo in ogni sua parte, in modo da farci trovare facilmente da chi ha i nostri stessi interessi.
Sono principalmente 3 le cose da fare per rendere un profilo presentabile:
  1. Aggiungere un'immagine, a nessuno piace parlare con un'avatar che dice poco o nulla di te o con un cartone animato e tanto meno con l'immagine standard.
  2. Aggiungi le tue informazioni personali, una breve descrizione di te, di cosa ti piace, cosa fai per dare un'immagine di te.
  3. Posta pubblicamente ciò che può essere pubblico, se non posti nulla come fanno gli utenti a sapere cosa ti piace.
Se non avrai fatto nessuno di questi tre passi il tuo profilo su google+ sarà come un profilo morto, cioè è come se non ci fossi, inoltre se mi cerchi sarà perché trovi interessante quello che posto e probabilmente avremo interessi in comune, per cui vedere chi sei con una tua foto mi da fiducia, se scrivi cosa ti piace e cosa fai potrebbe interessarmi e se posti pubblicamente potremo accorgerci che ci piacciono le stesse cose.
Se una persona mi cerchia e non trovo nessuna di queste informazioni è molto probabile che finisca nella lista nera, se ne mancano 2 molto probabilmente la ignoro, se il profilo è completo sono buone le possibilità che la cerchi.
Quando pubblichi un contenuto usa le cerchie, ogni tanto mi piace sapere che sei andato a Londra, a Roma, a Milano, ma se mi dici che sei al bar sotto casa o al negozio poco distante o sei di nuovo al lavoro molto probabilmente non mi interessa dato che non ci conosciamo, condividi queste informazioni con amici, colleghi ma non con estranei.
Non condividere continuamente le tue pagine, far sapere a una persona in più di quella pagina difficilmente ti porterà al successo, ma sicuramente farai stancare chi ti segue di vedere sempre quella pagina.
Non aggiornare il tuo stato continuamente, non mi interessa se sei al bagno, se stai giocando, se hai perso le chiavi della macchina, io non ti conosco ti seguo per i tuoi interessi, queste informazioni condividile con i tuoi amici ma non con me.
Non postare continuamente siti web e link, e non postare solo quelli del tuo sito non è una pagina con cui giustamente puoi decidere di fare informazione in un certo modo ma è il tuo account, posta anche informazioni esterne, pensieri o commenti personali che mi possono interessare.
Rileggi quello che scrivi, è vero che c'è il tasto modifica, ma andrebbe utilizzato solo in rari casi, per modificare uno stato, non per correggere i mille errori di battitura.
Scrivi in italiano corretto non usare il linguaggio degli sms, non tutti lo capiscono ed è fastidioso.
Usa la ricerca per trovare argomenti, persone o notizie interessanti, partecipa alle discussioni attivamente e crea una nuova rete di contatti, ma non fare spam, soprattutto mettendo short url che ti pagano pochi centesimi di euro per ogni visita, darai solo una pessima figura di te.
Se vi sembrano delle regole base sappiate che purtroppo non è così, sono molti gli utenti che usano il loro account in questo modo e lo continueranno ad usare così.
Se non rispetti queste regole è difficile trovare persone che ti cerchiano e poi non lamentarti che Google+ è morto, perché lo stai usando nel modo sbagliato.

3 commenti:

  1. cambierò subito l'immagine nel profilo :D

    RispondiElimina
  2. Buoni consigli, meglio evitare che Google+ faccia la fine di Facebook ;)

    RispondiElimina
  3. Certo buoni consigli, ma quello che è interessante è l'approccio "umano" che evidenziano. La netiquette negli ultimi anni è andata persa ahinoi.
    Il +1 è d'obbligo a questo post.

    RispondiElimina