martedì 24 gennaio 2012

Sui social network un post al mese va bene per le pagine Business


Da socialmediatoday.com arriva un'interessante statistica sul numero di post che una pagina dovrebbe postare. Alla domanda sono state collegate una serie di risposte, fra cui una volta al mese, due volte al mese, una volta a settimana, due volte a settimana, ogni giorno, incredibile ma vero il risultato ottenuto non è quello che ci saremo aspettati.
Infatti il 28% degli utenti pensa che un aggiornamento al mese vada più che bene, il 13% pensa che debbano essere rilasciati 2 aggiornamenti al mese, il 26% un solo aggiornamento a settimana, solo l'11% due aggiornamenti a settimana e un 7% ogni giorno.
Questo significa che stiamo sbagliando completamente strategia, perché tutti ci consigliano di postare regolarmente ogni giorno se poi agli utenti non piace?
L'overflow di informazioni è uno dei problemi da tenere in considerazione, dobbiamo considerare che un utente non segue solo la nostra pagina ma altre 100, questo significa che se ognuno pubblica un post ci troveremo 100 aggiornamenti di sole pagine, senza considerare le nostre cerchie con i loro 3-4 aggiornamenti al giorno, se abbiamo solo 200 persone cerchiate e 100 pagine ci troveremo di fronte a 700-800 aggiornamenti al giorno, un'enormità di informazioni superflue che ci impediscono di leggere quello che ci interessa.
Per ovviare a questa situazione possiamo usare le cerchie in modo intelligente, limitare lo stream delle persone che ci interessano poco, mostrando pochi o nessun aggiornamento da parte loro per avere nello stream principale contenuti più interessanti, ma questo non basta per avere un buon risultato, bisogna che la pagina comunichi in modo corretto.
Infatti un titolo di 4-5 parole in grassetto, con il resto del testo e magari qualche foto è un ottimo aggiornamento, perché semplicemente leggendo il titoletto possiamo capire se il contenuto è interessante o meno, se leggiamo "nuove offerte per internet" e non abbiamo bisogno o idea di cambiare connessione ad internet possiamo saltare a piedi pari quel post, il nostro vantaggio è tempo risparmiato e la pagina ha comunque comunicato la sua offerta che però a noi non interessa, non perdendo quindi un cliente. Se non ci fosse stato il titolo ma un testo come "Sono uscite le nostre nuove offerte dedicate alla connessione internet..." potremo aver letto le prime 5 parole di questo aggiornamento e saltato il resto per leggere velocemente tutti gli altri aggiornamenti del giorno, in questo caso la pagina avrebbe perso un potenziale cliente e noi un'offerta interessante.
5 parole al giorno per 1000 aggiornamenti fanno 5000 parole ed abbiamo tutto il tempo di leggere, per cui questa statistica sugli aggiornamenti che devono essere rilasciati una volta al mese ha il suo punto di vista corretto, ma possiamo continuare a postare una volta al giorno in modo corretto, senza dare fastidio all'utente.

Nessun commento:

Posta un commento